Cgil: Cig,in 10 mesi 880 milioni di ore. Aumenti irrisori nelle tredicesime

Previste nel 2013 1 milione di ore di Cassa Integrazione. Tredicesima per 33 milioni di italiani

Secondo il rapporto sui dati dell'Osservatorio Cig Cgil di ottobre sono ben 880 milioni le ore registrate in dieci mesi la cassa integrazione, con 500mila lavoratori a zero ore ed un taglio del reddito, generale, per 3 miliardi e 300milioni di euro.

Il dato della Cgil fa rimanere inalterato il trend avviatosi a gennaio, mostrando chiaramente come la media di ore di CIG richieste nel corso dei mesi da gennaio sia rimasto pressocchè identico lungo tutto il 2013, anno in cui il sindacato confederale prevede oltre 1 miliardo di ore di cassa integrazione.

Le ore di Cig richieste nei primi dieci mesi del 2013 è identico, inoltre, a quelle richieste nei primi 10 mesi del 2012, una sorta di stagnazione dei cassintegrati, sottolinea la Cgil: non ride però nemmeno chi il lavoro ce l'ha, con tutti i benefici e i diritti annessi e connessi.

Secondo la Cgia di Mestre infatti tra pensionati e lavoratori dipendenti, saranno poco più di 33 milioni gli italiani che riceveranno la tredicesima. Una cifra consistente, va detto, ma che diventa esigua se guardiano nella busta paga della tredicesima mensilità dei 33 milioni di fortunati: su una cifra complessiva di 37 miliardi di euro, gli aumenti che saranno garantiti ai lavoratori si possono definire veramente esigui.

Un operaio specializzato con un reddito lordo annuo di 21 mila euro riceverà una tredicesima più "pesante" di appena 1 euro mentre un impiegato con reddito di 25.600 euro vedrà in busta 2 euro in più: il rischio invece di non vedersi accreditare la tredicesima è invece concreto per i lavoratori dipendenti delle piccole e medie imprese.

  • shares
  • Mail