Istat: situazione economica peggiorata per 6 famiglie su 10

I dati sono contenuti nell'indagine “Aspetti della vita quotidiana”. Appena il 3% del totale delle famiglie italiane dichiara che la propria condizione economica è migliorata nel 2013.

Il 58,6% delle famiglie italiane ha visto peggiorata la propria situazione economica nel 2013, rispetto al 55,8% del 2012. A rivelarlo è l'indagine multiscopo dell'Istat sugli Aspetti della vita quotidiana.

I dati sono aggiornati a marzo 2013 e da allora le cose non è che siano andate meglio, semmai il contrario, vedi l’aumento dell‘Iva al 22%, nonostante i consumi fossero già abbondantemente al palo, e la pressione fiscale arrivata alle stelle e prevista in aumento nel 2014.

Comunque, tornando all'analisi dell'Istat, solo il 3% delle famiglie dichiara che la propria condizione economica è migliorata nel 2013, rispetto al 3,4% del 2012, con un calo generalizzato sul territorio ma maggiore al Nord, precisa l'istituto nazionale di statistica.

Con la stessa intensità non può che flettersi la soddisfazione per la situazione finanziaria personale: il 58,0% degli italiani si dichiara per niente o poco soddisfatto rispetto al 55,7% dell'anno scorso, con un calo che anche in questo caso è più consistente al Centro-Nord.

E veniamo a chi invece è soddisfatto per la propria condizione. La quota di chi si dice appagato dalla situazione delle proprie tasche è molto differente tra le diverse aree geografiche del Paese. Nel Nord la quota di chi è contento della propria situazione economica è uguale al 46,4%, per scendere al 41,3% al Centro e al 30,9% nel Mezzogiorno.

Il Nord e il Centro sono anche le ripartizioni territoriali che mostrano la diminuzione di soddisfazione più netta rispetto al 2012 quando i molto e gli abbastanza soddisfatti erano il 50% al Nord, il 44,3% al Centro, e il 32% nel Mezzogiorno.

Per quanto riguarda gli occupati quest’anno il 73,2% di essi si è dichiarato molto o abbastanza soddisfatto del proprio lavoro, dato in leggero calo sul 2012, con le donne che sono lievemente più soddisfatte degli uomini: il 72,4% contro il 74,3%. I lavoratori poco o per niente soddisfatti del proprio impiego sono invece il 23,5%.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail