Mangeremo carne e latte provenienti da mucche clonate?

latte clonato
A sentire la Food and Drug Administration, si!

La risposta, attesa per la fine dell'anno (ma già nota nel contenuto), é basata principalmente sul risultato di alcune analisi, le quali indicherebbero come, il latte e la carne proveniente dalle mucche clonate, non metterebbero a rischio la salute dei consumatori. Analisi che non mostrano differenze tra "questi" prodotti e "quelli" provenienti da animali fecondati naturalmente. (leggi)

Ma gli americani non sono gli unici ad averci pensato: infatti anche la popolazione cinese si alimenterà presto di "super maiali" e "super polli" prodotti tramite clonazione. (leggi)

Alla faccia di chi parla di regimi comunisti!

La notizia non é inaspettata come un calcio nei testicoli, infatti, già nel 2003, in Nuova Zelanda erano nati i primi nove vitelli clonati e geneticamente modificati. Vitelli che producono un latte molto più ricco di caseina. Un latte che permette di produrre formaggio in tempi notevolmente più rapidi. Formaggio veloce. E ai nostri figli racconteremo che il formaggio ha messo i pattini perché cosi a casa ci arriva prima.

E in Italia?

Magari, grazie alla FDA e alla Cina, tra qualche anno la carne l'andremo a prendere direttamente in farmacia...

Grazie a Dio, con la liberalizzazione, la pagheremo di meno!

  • shares
  • Mail