Produzione industriale: a ottobre +0,5% su mese e -0,5% su anno

In flessione l'energia (-4,2%) e i beni strumentali (-2,6%). I dati Istat.

a:2:{s:5:"pages";a:2:{i:1;s:0:"";i:2;s:8:"pagina 2";}s:7:"content";a:2:{i:1;s:832:"

La produzione industriale italiana di ottobre fa segnare rispetto a settembre un rialzo dello 0,5%, il secondo aumento consecutivo, il più forte da gennaio scorso.

A rilevarlo è l'Istat che spiega come su base annua, rispetto a ottobre 2012, la produzione è comunque in calo dello 0,5%.

Nella media trimestrale agosto-ottobre la produzione industriale ha registrato una flessione dello 0,3% sul trimestre precedente mentre nella media dei primi 10 mesi di quest'anno la produzione è in calo del 3,5% rispetto a ottobre 2012.

continua a pagina 2

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

";i:2;s:1046:"

pag. 2

L'indice destagionalizzato di ottobre 2013 ha una sola variazione negativa, quella del comparto energetico (-0,9%). In aumento i beni di consumo (+0,8%), i beni intermedi (+0,6%) e i beni strumentali (+0,5%).

Gli indici corretti per gli effetti di calendario fanno registrare poi aumenti su base annua nei comparti dei beni intermedi (+1,9%) e dei beni di consumo (+0,5%). In flessione invece l'energia (-4,2%) e i beni strumentali (-2,6%).

Per i settori di attività economica, a ottobre 2013 i comparti con la maggiore crescita tendenziale sono quelli della produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (+14,9%), della fabbricazione di apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche (+9,0%).

I cali più consistenti riguardano invece i settori dell'attività estrattiva (-13,2%), della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (-11,4%), delle altre industrie manifatturiere, riparazione e installazione di macchine e apparecchiature (-6,4%)";}}

  • shares
  • Mail