Benzina: ecco gli aumenti sotto l'albero,"punta" a 1,83 euro

Il gpl è invece stabile, ma pur sempre sopra quota 0,900 euro/litro, così come il metano a 0,991 euro al kg.

Detto fatto. I nuovi rincari dei carburanti attesi per Natale, li troviamo sotto l'albero. La corsa agli aumenti di verde e gasolio sulla rete nazionale ha portato la punta di prezzo della benzina a 1,83 euro al litro e quella del diesel a 1,75 euro al litro secondo la rilevazione di Staffetta Quotidiana.

In deciso aumento le medie ponderate nazionale dei prezzi di benzina e diesel tra le diverse compagnie in modalità servito, prezzi che si attestano rispettivamente a 1,808 euro al litro (+0,8 centesimi) e 1,739 euro al litro (+0,6).

Il gpl dopo che sabato di Eni aveva fatto salire ancora il prezzo al litro (a 0,906 euro) è oggi stabile, così come il metano a 0,991 euro al kg.

E a proposito di gpl giusto ieri dall'osservatorio annuale sulla mobilità sostenibile in Italia realizzato da Euromobility (Associazione italiana dei mobility manager) hanno spiegato che anche senza incentivi statali continuano a crescere in Italia la vendite di auto bifuel con doppia alimentazione benzina-Gpl.

La quota delle auto a gpl e metano sul parco auto totale è passata dal 7,1% del 2011 al 7,5% del 2012, con le auto a gpl che hanno avuto l’aumento più significativo, dal 5,1% al 5,4%.

© Foto TMNews - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail