Nel 2014 il Veneto trainerà la ripresa nel Nordest

La Cgia: "Dopo alcuni anni, il numero dei senza lavoro scenderà di 4 mila unità: di questi, ben 3 mila saranno veneti". In aumento esportazioni e investimenti.

Secondo la Cgia di Mestre l’anno prossimo tutti i principali indicatori economici del Nordest avranno il segno più. Un’inversione del trend che vedrà il Veneto alla guida della "ripresina” prevista nel 2014 in quell’area del Paese, con ovvi effetti benefici per tutta l’economia nazionale, falcidiata dalla più lunga recessione dal secondo dopoguerra in poi.

Tornando all’analisi della Cgia, il Veneto, pur fiaccato da un lustro di crisi, può sempre contare sulla solidità della sua dimensione economica trainando così il rilancio di una delle aree più produttive del paese. E ciò grazie al suo export e a una riduzione maggiore delle altre regioni del numero dei disoccupati.

Come spiega Giuseppe Bortolussi, segretario dell’associazione artigiana mestrina:


la dimensione della ripresa sarà molto contenuta, tuttavia il tasso di disoccupazione subirà una leggerissima contrazione. Dopo alcuni anni, il numero dei senza lavoro scenderà di 4 mila unità: di questi, ben 3 mila saranno veneti. Un piccolissimo segnale che ci consente di guardare con moderato ottimismo al nuovo anno, soprattutto nelle province che hanno subito gli effetti più pesanti della crisi: come Vicenza, Treviso e Pordenone.

Continua Bortolussi:


Se dal 2007 ad oggi abbiamo perso 9 punti di Pil, quasi 24 punti percentuali di investimenti e la disoccupazione è più che raddoppiata, il prossimo anno, invece, la ricchezza prodotta nel Nordest crescerà dello 0,9%, mentre gli investimenti registreranno un significativo +1,2%. L'export, che nel Triveneto registrerà un lusinghiero + 3,3%, nel Veneto aumenterà addirittura del 3,6%". Vista la situazione generale è difficile fare delle previsioni di medio periodo.

Il quadro generale è insomma atteso in miglioramento ma la Cgia avverte: diversi economisti e istituti di ricerca ritengono che con ogni probabilità i livelli di espansione economica pre-crisi, cioè quelli del 2007, verranno recuperati solo nel 2018/2019.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail