Epifania in viaggio per 1,8 milioni di italiani (-15% sul 2013)

La spesa media per chi sceglie l'albergo sarà pari a 396 euro, per un giro d’affari da 515 milioni. L'indagine di Federalberghi.

a:2:{s:5:"pages";a:2:{i:1;s:0:"";i:2;s:8:"pagina 2";}s:7:"content";a:2:{i:1;s:1302:"

Non si può dire che il 2014 cominci con il piede giusto per quel che riguarda il turismo italiano. Il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca commenta i dati sui flussi turistici previsti per l'Epifania, in flessione del 15,6% rispetto allo stesso periodo del 2013:

Dopo un andamento piuttosto deludente del movimento turistico degli italiani a Natale e Capodanno, nonostante il calendario faccia cadere l'Epifania di lunedì, un numero minimo di italiani, e per giunta in flessione del 15,6% rispetto al 2013, trascorrerà la ricorrenza fuori casa, per un segnale che interpretiamo con preoccupazione per l'anno nuovo appena iniziato.

L'indagine realizzata da Federalberghi con la collaborazione dell'istituto ACS Marketing Solutions, stima che 1,8 milioni di italiani (contro 2,1 milioni del 2013) passerà la festa dell'Epifania fuori casa e che il 95% di essi rimarrà in Italia.

continua a pagina 2

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

";i:2;s:1840:"

pag. 2

Anche la spesa media è in calo rispetto all’Epifania 2013, del 20%, 396 euro contro i 494 dell’anno scorso.

Bocca spiega:

Del totale dei viaggiatori 1,3 milioni partiranno esclusivamente per quest'ultimo weekend festivo, mentre dei restanti turisti 261 mila hanno iniziato la loro vacanza a Natale ed altri 237 mila sono fuori casa da Capodanno.

Il presidente di Federalberghi lancia poi un appello al governo:

All'avvio del nuovo anno, ribadiamo come Governo e Parlamento debbano decidere immediatamente una strategia comune per far rivedere la luce ad uno dei settori maggiormente trainanti l'economia nazionale e confidiamo che il tanto annunciato decreto "valore turismo" possa contenere le ricette giuste per dare risposte concrete alle imprese ed al mercato.

L'alloggio preferito dalla maggior parte di chi chi si metterà in viaggio per il ponte della Befana, secondo una logica tutta improntata al risparmio, è la casa di parenti o amici (37% dei casi) seguita dall'albergo (26%). La durata media del soggiorno sarà di 2,4 notti, che considerando una spesa media di 396 euro, produrrà un giro d'affari di 515 milioni di euro.

Coldiretti invece per il fine settimana della Befana conferma il trend positivo della vacanza in campagna: salgono infatti a 450mila gli italiani che hanno scelto l'agriturismo per trascorrere le festività, il 7% in più sull’anno scorso. Scegliere l’agriturismo evidentemente premette di ottimizzare il tempo disponibile e le disponibilità economiche: vacanze più flessibili e più vicine alla propria abitazione.";}}

  • shares
  • Mail