Consob: boom di sanzioni nel 2013

Applicate sanzioni per complessivi 32,6 milioni di euro contro i 9,2 milioni del 2012.

È stato un 2013 record per le sanzioni applicate dalla Consob, l’autorità di controllo dei mercati finanziari italiani. Durante l'anno appena trascorso la Commissione nazionale per le società e la borsa ha avviato e portato a termine 142 procedimenti di controllo. 135 di questi di sono risolti nell'adozione di provvedimenti, per un importo complessivo delle sanzioni in denaro applicate di circa 32,6 milioni di euro.

Il bilancio provvisorio dell'attività della Consob nel 2013 si raffronta con i 172 procedimenti sanzionatori conclusi e i 159 provvedimenti presi nel 2012, per sanzioni applicate pari a “soli” 9,26 milioni di euro.

Tornando all’anno scorso, più in dettaglio sono stati adottati 14 provvedimenti sanzionatori (contro gli 11 del 2012) per violazioni della disciplina in materia di abusi di mercato: 5 per abuso di informazioni privilegiate e 9 per manipolazione del mercato. Le sanzioni pecuniarie applicate assommano a complessivi 21,6 milioni di euro (2,57 nel 2012). Sempre nel 2013 sono stati confiscati beni per 1,8 milioni (contro i 5,89 milioni del 2012).

Nell'ambito di tali procedimenti sono stati poi assunti provvedimenti interdittivi - come la perdita temporanea dei requisiti di onorabilità e incapacità temporanea ad assumere incarichi di amministrazione, direzione e controllo nell'ambito di società quotate e di società appartenenti al medesimo gruppo di società quotate - nei riguardi di 20 persone fisiche, contro le 14 del 2012.

Cosa fa la Consob

La Consob è l'authority amministrativa indipendente che in piena autonomia vigila sulla trasparenza e sulla correttezza dei comportamenti nei mercati finanziari italiani, al fine di garantire il buon funzionamento, la competitività e la salvaguardia della fiducia nel sistema finanziario e la tutela degli investitori.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail