Euro: banconote false in aumento, il taglio da 20 è il più contraffatto

Bankitalia: valori di contraffazioni più marginali per i tagli da 200 e 500 euro.

Nel secondo semestre del 2013 sono state riconosciute in Italia 69.895 banconote false, con un aumento del 10% rispetto ai sei mesi precedenti.

A renderlo noto è Palazzo Koch che spiega come i biglietti falsi ritirati nel nostro Paese equivalgano al 20% circa delle 353.000 banconote contraffatte sequestrate nell'eurozona nello stesso periodo preso in esame, per un livello di falsificazione che secondo la Bce resta comunque modesto.

Il minimo storico dei sequestri totali risale alla prima metà del 2012 quando furono ritirati 251.000 biglietti contraffatti.

Le banconote più falsificate a livello generale sono quelle da 20 e 50 euro, che fanno segnare rispettivamente un 43% e un 35% dei sequestri totali. Seguono la banconota da 100 euro, con il 12,9% dei sequestri complessivi, quella da 10 euro con il 6,3% (giusto ieri la presentazione della nuova) e quella da 5 euro (0,4%). Valori di contraffazione più marginali per i mega tagli da 200 (1,4%) e soprattutto da 500 euro (1%).

Chi si trova nella mani una banconota che ritiene possa essere falsa deve farla esaminare da personale degli sportelli delle banche, degli uffici postali o delle filiali della Banca d'Italia i quali hanno l'obbligo di ritirarla dalla circolazione se contraffatta e trasmetterla a Roma, presso il Centro Nazionale di analisi delle banconote sospette di falsità (Nac).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail