ISTAT: a novembre vendite al dettaglio invariate sul mese, +0,1% sull'anno

L’aumento dello 0,1% dell’indice su base annua è la sintesi di un aumento dell'1,5% delle vendite di prodotti alimentari e di una riduzione dello 0,6% per quelle di prodotti non alimentari.

Vendite al dettaglio Istat

A novembre 2013 l'indice destagionalizzato delle vendite al dettaglio è rimasto invariato sul mese rispetto al -0,1% di ottobre, secondo quanto comunicato oggi dall'Istat.

L’indice incorpora la dinamica sia delle quantità sia dei prezzi ha segnato quindi una variazione congiunturale nulla. Consumi che insomma rimangono pericolosamente inchiodati al trend negativo.

Su base annua invece l'indice grezzo è cresciuto di appena lo 0,1%. Nella media del trimestre settembre-novembre l’istituto nazionale di statistica ha registrato una contrazione delle vendite al dettaglio dello 0,5% sul trimestre precedente. Rispetto a ottobre 2013, le vendite di prodotti alimentari sono cresciute dello 0,2 per cento, quelle di prodotti non alimentari sono calate dello 0,1%.

L’aumento dello 0,1% dell’indice su su base tendenziale è dato invece dalla sintesi di un incremento dell'1,5% registrato per le vendite di prodotti alimentari e di una riduzione dello 0,6% per le vendite di prodotti non alimentari.

Passando alle vendite per forma distributiva rispetto a novembre del 2012 si registra una variazione positiva per la grande distribuzione (+2,6%) e una flessione per le imprese operanti su piccole superfici (-2,0%).

Facendo il confronto con i primi undici mesi del 2012, tra gennaio a novembre 2013 le vendite al dettaglio hanno mostrato una diminuzione del 2,1%, quale sintesi di una flessione dell'1% delle vendite di prodotti alimentari e di una flessione del 2,7% nelle vendite di prodotti non alimentari.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail