Conto corrente SorpRende di Poste Italiane: tassi d'interesse più alti

L'offerta di Poste Italiane per i propri correntisti remunera solo la liquidità nuova.

Nuovo servizio di Poste italiane che con l’opzione SorpRende, per chi ha un conto BancoPosta, BancoPostaPiù o BancoPosta Click, offre di vincolare una determinata somma di denaro per un periodo di tempo prestabilito ottenendo un tasso di interesse più elevato di quello garantito dal proprio conto corrente: il 2% di tasso nominale annuo lordo alla scadenza della partita, rendimento comunque inferiore a quello di diversi conti deposito.

Il servizio ha degli importi minimi e massimi da vincolare (da 5mila a 200mila euro) per un tot di tempo e può essere aperto sia presso gli uffici postali sia online, previa registrazione su www.poste.it o www.bancopostaclick.it.

SorpRende, spigano da Poste Italiane, vuole andare incontro alle esigenze di flessibilità e convenienza dei correntisti, offrendo un rendimento più alto rispetto a quello che dà il conto corrente BancoPosta.

??In ogni caso attivando l'opzione c’è da pagare il bollo dello 0,2% e la tassazione sul capital gain è al 20%, mentre sui Buoni fruttiferi postali è, agevolata, al 12,5%. Inoltre l’attivazione è possibile solo per liquidità fresca, rispetto al saldo disponibile in conto corrente a fine dicembre 2013. Il cliente può svincolare anche online le somme depositate in ogni momento prima della data di scadenza, con disponibilità immediata dei soldi sul proprio conto.

Per chi sottoscrive l'opzione e la tiene fino alla fine del vincolo, le somme, solo contabilmente presenti, saranno disponibili solo alla scadenza del periodo concordato. Qualora sul conto corrente non ci fosse un saldo disponibile sufficiente per pagare alcuni addebiti, ad esempio imposte, rate di mutui o finanziamenti, SorpRende si disattiva in automatico e si ritorna al tasso d’interesse standard applicato dal normale conto corrente BancoPosta.

Chi sottoscrive l’opzione SorpRende dal 24 marzo 2014 potrà anche acquistare negli uffici postali il Samsung Galaxy S4 pagandolo la metà (249 euro) attivando però una nuova SIM con il Piano PosteMobile TUA 300 e l’opzione 2 GBPlus. L’offerta è valida fino a esaurimento scorte, 3.000 in tutto i telefoni disponibili.

Poste Italiane può aumentare il prezzo di lettere e raccomandate

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail