Carburanti: nuovi rincari per benzina e gasolio

La rilevazione di Staffetta Quotidiana. Stabile il prezzo del gpl.

Dopo quelli del fine settimana nuovi rialzi oggi sulla rete di distribuzione dei carburanti nazionale. La quotazione della benzina sul mercato del Mediterraneo è salita venerdì scorso a 552 euro per mille litri (+1), quella del gasolio a 574 euro per mille litri (+2).

Secondo la rilevazione di Staffetta Quotidiana stamattina i rincari sulla benzina sono capeggiati da Eni (1,823 euro al litro) e IP (1,826 euro) che hanno alzato il prezzo di un centesimo. Esso (1,824 euro/litro) Kupit (1,824) e TotalErg (1,833) hanno aumentato il prezzo della verde di 0,5 centesimi al litro mentre sono rimaste ferme Shell (1,828) e Tamoil (1,827).

Per il gasolio invece il market leader Eni l'ha portato 1,733 euro al litro, alzando il prezzo di 0,5 centesimi così come Esso (1,729 euro), Shell (1,735) e TotalErg (1,744). Stabili invece i prezzi alla colonnina per il gasolio IP, Kupit e Tamoil.

La media ponderata nazionale dei prezzi tra le diverse compagnie in modalità servito della benzina sale così a 1,816 euro al litro, quella del diesel a 1,726 euro per un litro.

Sul gpl Eni lascia il prezzo invariato, 0,766 euro al litro. I prezzi dei carburanti rilevati da SQ in modalità servito sono calcolati in base a molteplici rilevazioni e al netto di differenziali e sconti di tipo fiscale, geografico, di qualità, di orario di apertura, self pre e post pay e così via. La media nazionale dei prezzi di benzina e diesel è ponderata tenendo conto delle quote di mercato delle diverse compagnie, delle pompe bianche e della grande distribuzione organizzata.

Carburanti prezzi 31 marzo rilevazione

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail