Pasqua: in viaggio 13 milioni di italiani

Confesercenti: il 70% della popolazione passerà la Pasqua a casa. In 250mila sceglieranno l'agriturismo per Coldiretti.

Nel periodo compreso tra il ponte del 25 aprile e il primo maggio 13 milioni di italiani si metteranno in viaggio secondo un sondaggio Confesercenti-Swg, che parla di timidi segnali di ripresa turistica.

Gli altri 32 milioni di concittadini, il 70% della popolazione, passerà le vacanze pasquali a casa concedendosi al massimo una gita fuori porta, magari a Pasquetta, tempo permettendo.

Tra chi partirà, il 12% lo farà appunto per Pasqua, il 10% prima del ponte del 25 aprile. Un po' a sorpresa ad essere meno gettonato è quest'anno il ponte del primo maggio (che viene di giovedì), data scelta per mettersi in viaggio dall'8% degli italiani.

Le mete preferite? In Europa la fanno da padrone le destinazioni a breve-medio raggio di distanza, a cominciare da Londra, Parigi, Monaco ma anche la Spagna e la Turchia, con Istanbul in testa.

Il 60% degli italiani che si concederà un periodo di vacanza è intenzionato comunque a spendere meno dell'anno scorso, mentre un 14% dice che spenderà il dieci per cento in più e un altro 7% il 30 per cento in più.

Secondo Coldiretti invece 250mila italiani trascorreranno anche questa Pasqua in uno degli oltre 290mila agriturismi presenti sul territorio nazionale. La stima si basa sulle previsioni dell'associazione agrituristica Terranostra che sottolinea come il calendario, con questa serie di ponti primaverili consecutivi, spinge verso la la vacanza in campagna, all'insegna del relax e del mangiare sano.

(Nel video: Pasqua 2013, i viaggi più gettonati)

Vacanze 2013 in crisi

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail