Euro 5: data di partenza 2009

euro 5
Hai rinunciato a tutto: niente vacanze, a Bologna si sta così bene in agosto!

Niente bistecche, meglio il bianco d'uovo che son proteine e costano meno.

Niente giornali la mattina, tanto su internet si legge agratis.

Niente guardaroba nuovo, sono solo desideri indotti dalla pubblicità.

Hai rinunciato a tutto, anche a tua moglie che non capisce i tuoi sacrifici ma finalmente i tuoi sogni sono realtà: la macchina Euro 4!

Il suo motore biturbo di oltre 200 cv è capace di accelerare da 0 a 30 km/h in quaranta minuti in mezzo al traffico. Ma soprattutto: il suo innovativo filtro antiparticolato ti permette di evitare i blocchi anti-smog.

Poi un giorno ti svegli e ti dicono che dal 2009 il parlamento europeo prevede l'introduzione di un nuovo standard: Euro 5.

Nel 2014 arriva l'Euro 6, seguito nel 2015 dall'upgrade Euro 6.2 con le patch di aggiornamento. L'anno dopo si scoprono altri buchi nella marmitta ed ecco la versione Euro 6.2.15. Finalmente nel 2019 l'attesissima Euro 7 a zero emissioni.

L'anno 2020 segna una svolta: finalmente esce su strada la macchina a idrogeno, che rende di colpo obsoleta la probulsione a combustibile fossile.

E' da tanto che vai in giro nudo per Bologna in agosto, ogni tanto svieni perchè i gusci d'uovo non ti saziano molto. Vorresti cambiare macchina ma non sai più a cosa rinunciare pur di risparmiare. (da Il sito inutile)

Il Parlamento europeo ha dato il via ufficiale al nuovo standard Euro 5 sulle emissioni inquinanti: data di partenza settembre 2009.

Dal 2014 invece entrerà in vigore il nuovo quadro di misure Euro 6.

Cosa succederà alle Euro4?

Secondo Repubblica Motori è facile aspettarsi il peggio, soprattutto considerando quello che successe il primo gennaio del 2005, quando entrò in vigore la normativa Euro 4: le Euro3 vennero messe al bando da molti comuni (nei giorni di blocchi alla circolazione non potevano viaggiare) e si svalutarono precocemente sul mercato dell'usato.

D'altra parte non è un caso che la stessa UE ora parli di "possibili incentivi per smaltire le ultime vetture con vecchia omologazione".

Leggi

  • shares
  • Mail