Blog: quanto fa bene alla tua azienda?

marketing

I blog hanno messo alla portata di tutti la potenza delle piattaforme di contenuto, che fino ad alcuni anni fa erano disponibili solo a grandi aziende per via dei loro costi elevati permettendo così alla comunicazione online di passare direttamente dal webmaster al comunicatore. Parlare ai clienti, annunciare i nuovi prodotti, segnalare eventi, realizzare una semplice press room online questi sono solo alcuni tra i vari motivi per i quali le piccole aziende dovrebbero aprire un blog. Non tanto un diario ma un canale di contatto con l’esterno che sfrutta l’immediatezza del medium e supera la staticità di siti tradizionali.

Un sistema di contenuto online come il CMS permette di fare tutto questo in modo molto semplice. E non c’è bisogno di chiamarlo per forza blog: il sito stesso dell’azienda sfrutta i meccanismi di pubblicazione tipici delle piattaforme di contenuto online più diffuse, gli eventuali plug-in, persino la grafica potrebbe essere quella standard. Il design del sito ne guadagnerebbe, sfruttando il lavoro fatto da sviluppatori esperti per creare pagine accessibili, una navigazione coerente e una grafica pulita.

Il Blog dal punto di vista dei webmaster invece permette di liberarsi delle richieste di modifiche e integrazioni di tutto il team marketing dell’azienda, il che non può che far piacere: mantenere il controllo della comunicazione online con il rischio di diventarne il collo di bottiglia non paga. Meglio invece concentrarsi sull’innovazione, sulle piattaforme e sulle soluzioni di internet marketing (per esempio la gestione di una newsletter), lasciando che i comunicatori facciano il loro mestiere: scrivere.

  • shares
  • Mail