Exploit dell'economia tedesca nel primo trimestre del 2014

Grazie all'inverno mite. Le entrate fiscali su base tendenziale sono aumentate a marzo del 7,2%.

La locomotiva Germania accelera la sua corsa. Per l'economia tedesca è infatti previsto un vero e proprio boom nel primo trimestre del 2014 secondo il rapporto mensile pubblicato dal ministero delle finanze di Berlino e ciò grazie alle condizioni climatiche miti di questo inverno e alla forte domanda domestica.

Il dettaglio dei dati sull'andamento dell'economia tedesca nel periodo gennaio-marzo sarà diffuso il 15 maggio prossimo. Secondo quanto spiega il report del ministero la domanda interna è risultata forte soprattutto nel settore industriale e delle costruzioni:

"Il trend rialzista dell'economia della Germania ha portato a una generale spinta al rialzo".

Ma attenzione: la forte crescita del primo trimestre dell'anno si tradurrà percentualmente in un andamento inferiore dell'economia tra aprile e giugno 2014. In ogni caso:

"Questo effetto tecnico non deve essere interpretato come un rallentamento"

infatti la domanda domestica rimarrà su livelli di tutto rispetto e l'import dovrebbe crescere più dell'export.

Altro fiore all'occhiello delle finanze teutoniche è rappresentato dai dati sulle entrate fiscali che su base tendenziale sono aumentate a marzo del 7,2%, soprattutto come conseguenza dell'incremento del 7,5% degli incassi arrivati dalle tasse sugli stipendi.

A febbraio il governo tedesco aveva alzato la stima di crescita del Pil (dopo lo 0,4% del 2013) portandola all'1,8% per quest'anno (dal precedente 1,7%) e al 2% per il 2015, prima stima. La disoccupazione da quelle parti è pari al 6,7%, la metà di quella italiana.


© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail