Lavoro, Garanzia Giovani dal 1° maggio: ecco come funziona

Previsti fondi per un miliardo e 500 milioni. Il ministro Poletti: "programma rivolto a tutti quelli che non studiano e non lavorano". La disoccupazione giovanile nella fascia 15-24 anni è al 42,3%.

Come promesso dall'uno maggio prossimo, festa dei lavoratori, parte il progetto del governo denominato Garanzia Giovani che con il suo miliardo e mezzo di dotazione intende dare una mano a chi ha meno di 30 anni a trovare un lavoro.

Secondo il ministro del lavoro Giuliano Poletti Garanzia Giovani coinvolgerà un milione di ragazzi nella fascia d'eta compresa tra i 15 e i 29 anni. Per aderire basta iscriversi al portale www garanziagiovani.gov.it. Le coperture per il progetto arrivano da 500 milioni di fondi europei e da un miliardo che metteranno Stato e regioni.

Ma che cos'è Garanzia giovani e chi sono i destinatari? Il ministro in un'intervista a L'Unità spiega che ora gli under 30:

"nono saranno più lasciati alle famiglie ma, per la prima volta Europa, Italia e Regioni si preoccupano per loro".

Il progetto è rivolto a:

"tutti quelli che non studiano, non lavorano, non stanno seguendo nessun corso formativo. I cosiddetti neet. Per loro, dal primo maggio è possibile registrarsi al portale. Tutti verranno chiamati da un'agenzia per l'impiego regionale o privata convenzionata per un colloquio, da cui scaturirà un profilo. Sulla base di questo profilo, entro 4 mesi sarà fatta una proposta concreta".

L'obiettivo è quello di arrivare a un contratto di lavoro o d'apprendistato, a un periodo di formazione professionale o di servizio civile ma anche di fornire una spinta concreta all’autoimprenditorialità.

Come funziona in concreto? Chi gestisce il piano contro la disoccupazione giovanile? Saranno le regioni a farsi carico dell'implementazione di Garanzia Giovani, con alcune che hanno già avviato programmi dettagliati.

Di sicuro saranno messi in soffitta i cosiddetti "corsifici", cioè lo stanziamento di fondi per corsi di formazione e professionali che sono stati utili solo a riempire il portafoglio di chi li gestiva, senza nessun risultato in termini di sbocchi di lavoro per chi li frequentava. I fondi erogati dal progetto Garanzia Giovani si tradurranno in incentivi economici che prenderanno solo le imprese disponibili ad assumere o formare un under 30.

Garanzia giovani che cosa è

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail