Prepensionamenti statali: la circolare del Ministro sulla pensione anticipata

La titolare di Palazzo Vidoni illustra le linee guida di quelli che saranno i pensionamenti anticipati, ma sui tempi non c'è ancora chiarezza.

Prepensionamenti al via nel settore pubblico. Il ministro competente, Marianna Madia, Pd, in data 28 aprile ha emesso al circolare n. 4, con cui ha impartito alle amministrazioni pubbliche indicazioni sullo strumento operativo principale per attivare i pensionamenti anticipati necessari alla riduzione dei costi del personale e alla riorganizzazione.

Il tutto aspettando quella staffetta generazionale che fa parte dei 44 punti di proposta di riforma complessiva della pubblica amministrazione. Il prepensionamento nel settore statale secondo il Madia pensiero non va inteso come scappatoia per eludere la disciplina generale riformata col dl 201/2011, ovvero il Decreto salva Italia (disposizioni urgenti per la crescita, l'equità e il consolidamento dei conti pubblici) poi convertito nella legge 214/2011.

Il prepensionamento è invece uno strumento che è essenziale a riassorbire le eccedenze di personale causate dalla riduzione degli organici o dai piani di ristrutturazione funzionali o finanziari, con conseguente riduzione della spesa per il personale.

La circolare chiarisce cosa si deve intendere per prepensionamento ovvero la:

risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro del personale in soprannumero o eccedentario nelle amministrazioni pubbliche di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo n. 165 del 2001, individuato in esubero, per il quale è prevista l’ultrattività (fino al 31 dicembre 2016)

del trattamento previdenziale precedente alla riforma Fornero del 2011, quella che ha creato anche il problema esodati.

Matteo Renzi Government To Face Confidence Vote At The Italian Senate

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail