Confcommercio: -205mila imprenditori in 5 anni, le imprese rosa tengono meglio

La ricerca Confcommercio-Censis sull'impresa femminile.

Nell'ultimo lustro in Italia, causa crisi, il numero di imprenditori attivi sul territorio si è ridotto di oltre 205mila unità, una vera moria, con la componente rosa che mostra comunque una miglior tenuta rispetto a quella maschile (-47mila imprenditrici contro -158mila uomini).

Il dato, emerso da una ricerca Confcommercio-Censis sull'impresa femminile, parla di un aumento dell'incidenza delle donne nella nostra economia incidenza che sale dal 29,8% del 2009 al 30,1% del 2013.

A perdere più imprenditori in questi 5 anni è stato il Sud del Paese che ha dovuto fare i conti con un'emorragia di quasi 81mila unità (-5,4%) così suddivise: -23mila donne (-5,2%) e -57mila uomini (-5,4%).

La ricerca di Confcommercio e Censis è stata presentata oggi a Palermo nell'ambito del primo Forum Terziario Donna Confcommercio. Dal 2010 in poi sono state iscritte nel registro delle imprese 281mila nuove attività rosa, il 76% delle quali nel settore terziario.

Quello dei servizi è il comparto "preferito" dalle donne che decidono di fare impresa: alloggio, ristorazione e servizi alla persona i settori più scelti, anche se secondo lo studio la presenza di imprenditrici cresce ormai anche in ambiti d'attività storicamente maschili, vedi le attività immobiliari (+7,2%) finanziarie e assicurative (+4,3%).

E ciò nonostante, secondo l'Osservatorio credito Confcommercio, le donne debbano far fronte anche a maggiori resistenze quando vanno in banca a chiedere un prestito:

"il 7,4% delle imprese femminili del terziario ha chiesto prestiti alle banche nell'ultimo trimestre del 2013".

mentre:

"il 62,4% non lo ottiene o lo ottiene in misura inferiore a quello richiesto. (...) il 60% delle imprese del terziario femminili giudica peggiorato il costo dei servizi bancari nel complesso. A differenza di quanto registrato per quasi tutti gli indicatori economici, la situazione in questo caso appare decisamente più preoccupante per il segmento delle imprese di genere, confermando le maggiori difficoltà delle stesse nel rapporto con gli istituti di credito".

Il 21,6% delle donne titolari di impresa ha creato la propria attività negli ultimi 3 anni (considerando solo il terziario la percentuale arriva al 23,9%). Il 58,6% di esse ha tra i 30 e 50 anni, il 19,1% meno di 30 e il 22,2% oltre 50 anni. La presenza di donne straniere è significativa essendo pari al 17,3% del totale.

(Nel video: donne imprenditrici, apre lo sportello - San Donà di Piave, aprile 2013)

Tango Couple Works In Medical Profession By Day

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail