Germania: produzione industriale sotto le previsioni ad aprile

La locomotiva d'Europa rallenta.

Piccola battuta d'arresto della produzione industriale della Germania che è leggermente salita ad aprile ma al di sotto delle previsioni degli analisti: il tradizionale rimbalzo di primavera è stato quest'anno meno consistente a causa di un inverno mite.

Il ministero dell'Economia tedesco spiega che a produzione industriale è cresciuta dello 0,2% su base mensile soprattutto grazie al contributo del comparto energetico, contro una stima che indicava un +0,4%.

In ogni caso:


"Il buon livello degli ordini nel settore manifatturiero e delle costruzioni, insieme al continuo ottimismo delle imprese indicano un proseguimento del trend di crescita"

spiega un comunicato del ministero dell'economia teutonico che aggiunhe come il dato di marzo sulla produzione dell'industria sia stato rivisto al ribasso: a -0,6% da -0,5% precedente.

La Bundesbank, la Banca Centrale tedesca, prevede che l'economia della Germania avrà una fase di rallentamento nel secondo trimestre del 2014 dopo la buona partenza del primo, quando il Pil su base annuale è cresciuto oltre il 2%.

"Ci sono buone prospettive di una crescita economica abbastanza robusta, sostenuta dal rafforzamento della domanda domestica e da una graduale ripresa economica dell'Eurozona''

Per l'anno in corso la Bundesbank stima il Pil tedesco a +1,9%, a +2,0% per il 2015 e a +1,18% nel 2016 mentre l'inflazione dovrebbe attestarsi a un +1,1% nel 2014, a +1,5% nel 2015 e a +1,9% nel 2016.

(Nel video: Germania, previsioni di crescita solide ma l'Ucraina fa paura - aprile 2014)

Produzione industriale Eurozona agosto

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail