Rimborsi modello 730 sopra 4.000 euro: i controlli delle Entrate

I rimborsi arriveranno entro ottobre.

L'Agenzia delle Entrate in un comunicato diffuso ieri ha chiarito che solo una parte dei rimborsi del modello 730 superiori a 4.000 euro sarà sottoposta al "controllo preventivo" degli 007 del fisco.

Dalle Entrate spiegano che:

“la Legge di Stabilità 2014 ha previsto questa verifica da parte esclusivamente nei casi in cui il rimborso di importo superiore a 4mila euro sia determinato anche da detrazioni per familiari a carico (e non da assegni per il coniuge separato) o da crediti riportati dalla dichiarazione dei redditi dell’anno precedente”.

Cosa significa? Significa che i che i rimborsi superiori a 4.000 euro che derivano da spese per le ristrutturazioni, piuttosto che da interessi passivi sul mutuo prima casa, saranno sottoposti a controllo preventivo soltanto se nel nucleo familiare ci sono soggetti a carico, non assegni per il coniuge, o se ci sono crediti risultanti dalla dichiarazione dei redditi dell’anno prima.

Per entrambi i casi l’Agenzia delle Entrate ha riscontrato frodi sui rimborsi erogati automaticamente dal sostituto d’imposta, ovvero dal datore di lavoro e/o dall'Inps nelle buste paga o per l'assegno della pensione.

Le verifiche saranno relative a un'area di contribuenti pari a 100.000 persone, appena lo 0,5% dei 18 milioni che presentano il modello 730 e meno dell’1% di chi tra loro chiede un rimborso attraverso lo stesso 730. L’Agenzia delle Entrate fa sapere che comunque i rimborsi arriveranno entro ottobre 2014, prima dei sei mesi, termine previsto dalla legge finanziaria.

Agenzia entrate  730

  • shares
  • Mail