Bonus asili nido: maxi multe per i furbetti dell'Isee

Un multato: “Devo pagare 7mila euro per un errore del Caf, che non ha conteggiato tutte le voci di reddito". Ogni anno si sottraggono a chi ne avrebbe davvero bisogno 2 mld. Raffica di verbali in arrivo.

Guardia di finanza in campo contro i furbetti dell’Isee (l’Indicatore della situazione economica equivalente) che hanno percepito indebitamente i bonus per gli asili nido. Molti gli errori riscontrati dai militari delle fiamme gialle nelle dichiarazioni Isee, spessissime volte elaborate dai caf, i centri di assistenza fiscale.

I contribuenti, che tante volte si ritengono in buona fede, lamentano che per errori marginali le multe da pagare sono salatissime. Ma è quel che prevede la legge.

“Devo pagare 7mila euro per un errore del Caf, che non ha conteggiato tutte le voci di reddito che dovevano essere conteggiate. Io ho prodotto tutti i documenti che mi hanno chiesto e ora non non so come fare".

Scrive un contribuente che deve pagare un verbale da 6.978 euro. Del resto la lotta alle frodi fiscali ai danni dell'erario passa anche per questa via: secondo uno studio presentato al Cnel dall’Associazione per la legalità e l'equità fiscale (Lef) l'evasione sull'Isee riguarda il 20% dei 10 miliardi di soldi pubblici distribuiti ogni 12 mesi.

I Comuni da tempo segnalano l'aumento di casi relativi ai furbetti dell'Isee. La casistica è varia: si va dai genitori separati per finta (monoreddito) che vivono nella stessa casa per poter poi pagare il minimo sulla retta degli asili nido, ai genitori che dichiarano redditi chiaramente inferiori a quelli reali. In tutt’e due i casi la buona fede va abbastanza a farsi benedire.

Secondo i dati forniti dalle amministrazioni locali in media un terzo dei contributi erogati sono percepiti da chi presenta dichiarazioni fasulle e/o scorrette per un totale di circa 2 miliardi di benefici non dovuti, che finiscono nelle tasche sbagliate. La Gdf grazie ai protocolli d'intesa con i singoli Comuni esegue il controllo dei beneficiari delle prestazioni sociali pubbliche erogate per gli asili nido: quando c’è una violazione accertata il contribuente viene convocato per beccarsi la multa.

A quanto ammontano le sanzioni? Se le somme percepite senza averne diritto sono inferiori a 3.999,96 euro, si applica la sanzione amministrativa (e non quella penale): si va da un minimo di 5.164 euro a un massimo di 25.822 euro, il verbale amministrativo non può essere comunque superiore al triplo del beneficio consentito: va calcolata la differenza tra l'importo da versare e quello effettivamente versato e si moltiplica per tre volte; se si sono pagate 1.000 euro in meno del dovuto la sanzione sarà di 3.000 euro.

Nuovo isee 2014 com'è emulte asili nido

  • shares
  • Mail