Onu e Banca Mondiale: l'Irlanda è il paese migliore al mondo. Italia 20esima

Banca Mondiale e Nazioni Unite stilano il primo "Good Country Index": Italia al 20esimo posto

Onu e Banca Mondiale hanno fornito i dati per il primo "Good Country Index", una speciale classifica per decidere chi sia il paese "migliore" al mondo, quello cioè che offre un maggiore contributo all'umanità e al pianeta.

E' l'Irlanda (la Repubblica) a svettare su tutti: la classifica, redatta dallo studioso Simon Anholt, che ha raccolto i dati di Onu, Banca Mondiale e di alcune fra le maggiori organizzazioni internazionali, mostra come il paese dei trifogli svetti sugli altri in particolare per quanto riguarda prosperità ed eguaglianza.

Dopo il crollo della Tigre Celtica in seguito alla crisi dei mercati finanziari del 2007-2008 sembrava che l'economia irlandese fosse irrimediabilmente compromessa: non è andata così ed oggi l'Irlanda è nuovamente uno dei paesi trainanti dell'Unione Europea, con un'economia flessibile (anche se grazie ad un welfare piuttosto inesistente).

Nella classifica generale l'Irlanda è seguita da Finlandia, Svizzera, Olanda, Nuova Zelanda, Svezia, Gran Bretagna, Norvegia, Danimarca e Belgio.

L'Italia nella classifica generale non ottiene un buon piazzamento: solo ventesima, anche se oscilla tra il diciannovesimo posto per "salute e benessere", il ventiduesimo per "cultura" e il trentottesimo per "scienza e tecnologia". Scende inesorabile al centoduesimo posto per quanto riguarda il contributo alla pace e alla sicurezza internazionale.

Ma c'è chi sta peggio: l'Italia batte infatti gli Stati Uniti, al ventunesimo nella classifica di 125 stati valutati in base a una serie di parametri: dalla tecnologia, alla cultura, fino alla vivibilità.

Sul fondo della classifica ci sono Iraq, Vietnam e Libia, segnati da conflitti e povertà.

IRELAND-HOLIDAY-PARADE

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: