Alitalia-Etihad: closing più lontano, servono mesi

La precisazione arriva con una nota della compagnia emiratina che indica i passaggi da compiere.

L'ingresso di Etihad nel capitale di Alitalia, con il 49%, che ieri sembrava questioni di giorni al massimo di settimane, potrebbe invece richiedere diversi mesi. Il closing dell'operazione richiederà ancora un po' di tempo.

A precisarlo in una nota è la stessa compagnia aerea degli Emirati Arabi che spiega come il comunicato diffuso ieri va letto solo come la prova del raggiungimento di un accordo di massima, che va ancora limato. Con i nodi esuberi (oltre 2.200 unità) e debiti con le banche di Alitalia che rimangono lì a pesare come una zavorra, sono quindi in attesa di definizione.

Alitalia ed Etihad hanno raggiunto un'intesa sulle principali condizioni dell'ingresso della compagnia emiratina nel capitale del vettore italiano

"in base alle quali Etihad Airways acquisirà una quota del 49% in Alitalia".

ribadisce la nota di oggi.

I prossimi step saranno innanzitutto il completamento della documentazione sull'operazione, con la finalizzazione delle condizioni. E poi la richiesta alle autorità regolatorie (Antitrust), e l'approvazione finale da parte degli azionisti e del Consiglio di amministrazione.

Passaggi che saranno completati nei prossimi mesi spiega Etihad, allargando un orizzonte temporale che fino a 24 ore fa sembrava non andare oltre fine luglio.

ITALY-TRANSPORT-ALITALIA

  • shares
  • Mail