Crisi: 1 italiano su 4 non andrà in vacanza

Solo il 46% degli italiani è sicuro di partire per le ferie estive

Con l'avvicinarsi del periodo estivo, i morsi della crisi si fanno sentire su uno degli aspetti che un tempo erano più cari agli italiani, quello delle vacanze. Se fino a qualche anno fa il dubbio era dove andare in vacanza, e quanto tempo restare fuori, già da tempo il dubbio è se andare o no in vacanza.

Più di un italiano su quattro (il 26%) non ha ancora deciso se andare in vacanza quest'estate. Un altro 28%, invece, ha già scelto di rinunciare a un periodo di riposo lontano da casa sua. Stando a quanto rilevato a giugno dall'Osservatorio di Findomestic, meno di un italiano su due (il 46%) trascorrerà le proprie ferie in un luogo diverso dalla città dove vive.

Di questi, non più del 5% andrà all'estero, mentre il 71% opterà per una destinazione nazionale: le regioni più gettonate sono la Puglia (10%), la Romagna (8%), la Calabria (7%), la Sardegna (7%) e la Toscana (7%). Una cosa però non cambia neanche nel 2014: il mare batte sia la montagna, sia le città d'arte: il 72% degli intervisti sceglierà, infatti, una località balneare. Montagna e città d'arte si devono accontentare del 12% delle preferenze ciascuna.

Internet si conferma il principale strumento utilizzato dagli italiani per la pianificazione delle ferie: 2 su 3, infatti, lo hanno già usato, in particolare per la prenotazione dell'alloggio (82%) e degli spostamenti (76%). In relazione alle aspettative, per l'estate 2014 gli italiani sono alla ricerca soprattutto di serenità (71%), e in seconda battuta di divertimento, forma fisica e gioia.
Vacanze-estive-e-crisi-

  • shares
  • Mail