Revisione auto, si cambia: prenotazioni online e pagamenti con conto corrente

Niente più timbro dal 14 luglio, tutto sarà digitalizzato. Da ottobre 2015 novità anche per il tagliando dell’assicurazione.

Il vecchio libretto di circolazione manda in pensione i timbri. Per la revisione dell’auto da lunedì 14 luglio 2014 si cambia. Tutto sarà informatizzato. Una procedura telematica permetterà di prenotare e aggiornare la carta di circolazione del proprio automezzo.

Il timbro del revisore, cioè l’officina che passava ai raggi X la vettura prima di dare l’ok per la circolazione, non sarà più necessario e di certo non sarà più possibile emettere un tagliando per una revisione non prenotata precedentemente.

?Le prenotazioni dovranno essere eseguite online con l’inserimento del numero di un conto corrente che servirà ad effettuare il pagamento secondo le tariffe previste.

?Una circolare del ministero dei Trasporti spiega che l’operatore che esegue la revisione entro massimo un’ora dal termine della stessa deve inserire le informazioni nel sistema informatico della Motorizzazione civile: dopo aver fatto ciò, verrà stampato un tagliando di aggiornamento della carta di circolazione che verrà consegnato all’automobilista.

Le nuove regole si prefiggono di omologare le revisioni su tutto il territorio nazionale, semplificando la prenotazione con la digitalizzazione. Da ottobre 2015 poi anche il contrassegno cartaceo dell’assicurazione che va esposto sul parabrezza, il tagliandino, sparirà: al suo posto un microchip.

A fare eccezione alla nuova disciplina sulla revisione degli autoveicoli potrebbero essere gli uffici preposti delle regioni autonome di Sicilia e Friuli Venezia Giulia e delle province di Aosta, Bolzano e Trento.

revisione auto 2014 cosa cambia

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: