Crisi: la classifica delle province che hanno resistito meglio

La graduatoria de "Il Sole 24 Ore". Viterbo la più colpita, Vicenza la più "resistente" alla congiuntura economica negativa.

Il Sole 24 Ore ha realizzato una classifica delle province italiane che dal 2007 al 2013 hanno resistito meglio alla crisi economica. Sul podio va Vicenza, in Veneto, mentre Viterbo, nel Lazio, è quella che ha pagato il prezzo più alto.

Subito dietro Viterbo si piazza un'altra provincia laziale, Latina, e a seguire ci sono nell'ordine Novara, Cosenza, Nuoro, Cagliari, Terni, Messina, Grosseto e Reggio Calabria.

Le 10 province che invece hanno affrontato meglio la crisi economica sono appunto Vicenza, al primo posto, seguita a ruota da Bolzano, Modena, Mantova, Pisa, Genova, Prato, Verona, Aosta e Milano.

Questi le risposte territoriali nei sette anni terribili per il nostro tessuto economico, con la perdita di oltre 16mila pmi secondo uno studio dello Sda Bocconi.

Il Sole 24 Ore ha preso in considerazione dieci indicatori per effettuare l'analisi tra cui tasso di disoccupazione, prestiti, valore degli immobili, quantità di rifiuti prodotti, il numero di laureati e la spesa per farmaci.

Per ognuno dei parametri analizzato è stata evidenziata l'intensità della "luce rossa" sul territorio, misurata sulla base della dinamica provinciale sviluppatasi dal 2007 al 2013. Così è stato costruito, attraverso l'analisi di dieci performance, l'indice di "resistenza" alla crisi.

La scure della crisi non si è abbattuta su tutti i territori allo stesso modo, come visto alcune province hanno pagato pegno più di altre con netti arretramenti durante questi 7 anni.

I centri piccoli e medi secondo lo studio hanno sofferto di più e se è vero che le differenze tra Sud e Nord del Paese sono cresciute anche in regioni come Piemonte, Emilia Romagna e Marche la crisi ha trasformato province tradizionalmente considerate isole felici in zone tra le più colpite dalla congiuntura economica.

IMU 2012 città più care

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail