Brics: Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa si fanno la loro banca

I paesi emergenti stanno per creare un fondo monetario alternativo all’Fmi. Una mossa che cambierà l’assetto economico mondiale

Se ne parlava da mesi e nello scorso febbraio al G20 dei ministri delle Finanze svoltosi a Sidney è stato trovato l’accordo. Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa si faranno la loro banca: per rimanere immuni agli effetti perversi del tapering statunitense e per creare un argine contro la stretta agli investimenti stranieri.

I tempi per la nascita di una banca dei Paesi emergenti in alternativa all’FMI sono maturi: oggi Fortaleza ospiterà il summit dei capi di Stato dei cinque Brics. L’anteprima si era vissuta domenica scorsa al Maracanà con Vladimir Putin a due poltroncine di distanza da Dilma Roussef nella tribuna della finale dei Campionati mondiali, oggi l’incontro ufficiale.

In soli cinque mesi, il progetto imbastito a Sydney è diventato realtà. Due le ipotesi per la sede: Shanghai o New Delhi.

La creazione di un fondo da 100 miliardi di dollari per finanziare progetti infrastrutturali piace tanto a Mosca, quanto a Pechino, in un’ottica di emancipazione dall’Occidente come metronomo dell’economia mondiale. Anche la visita di Xi Jinping in Argentina, Venezuela e Cuba ha tutta l’aria di un “reclutamento” per allargare la platea ben oltre i Brics.

La banca dovrebbe iniziare a erogare prestiti a partire dal 2016, sarà aperta ad altri Paesi membri delle Nazioni Unite, ma la quota dei Brics non dovrà scendere sotto il 55%. La Cina, titolare delle più grandi riserve di valuta estera del mondo, contribuirà per la maggior parte del pool di valuta, si parla di 41 miliardi dollari. Brasile, India e Russia metteranno un chip da 18 miliardi dollari ciascuno e il Sudafrica si è dichiarato disponibile a partecipare con 5.

La presidenza durerà cinque anni e ruoterà fra i membri e a firmare gli accordi saranno, in prima battuta, le banche centrali. Il fondo avrà scopo precauzionale e sarà utilizzato per affrontare eventuali crisi economiche particolarmente acute.

BRAZIL-RUSSIA-ROUSSEFF-PUTIN

Via | Il Sole 24 Ore

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail