Numeri (non sempre) verdi: che fare?

numeri verdi Sul Sole24Ore di oggi, Sergio Antocicco, presidente di Anuit (Associazione Nazionale Utenti Italiani di Telecomunicazioni) denuncia i costi relativi ai numeri dei servizi di assistenza ai clienti, non sempre verdi, anche quando invece dovrebbero esserlo. Componiamo un numero di telefono, magari che inizia per 800, convinti che sia gratuito e invece non è così. Già nel (non molto) lontano 2001, l'Anuit aveva lanciato la proposta di salvaguardare i servizi gratuiti proponendo, all'Autorità garante delle telecomunicazioni, di far rientrare nella decade 8 solo questi ultimi, mettendo fine ad una situazione di assoluta confusione che vede mischiati assieme a numeri di sevizio totalmente gratuiti altri, invece a pagamento e molto costosi.
E' questo il caso dei servizi di assistenza per i collegamenti ad Internet "alcuni gestori – spiega Antocicco - stanno trasferendo servizi di assistenza ai clienti da numeri verdi, quindi gratuiti per il chiamante, a numeri che comportano alti costi di utilizzo, come gli 892”. Si sta iniziando con i servizi di assistenza per i collegamenti ad Internet.
“In effetti - continua Antocicco - già oggi, molti operatori, prevedono telefonate gratuite solo se si chiama da una rete fissa; se si usa il cellulare si paga la tariffa dei telefonini."
Qualche esempio?

Tiscali 892130, zero da rete fissa, con scatto alla risposta da cellulare, la durata massima della telefonata è di 24 minuti e l'importo va da 62,4 a 73,2 centesimi al minuto.

Un altro?

Tele2 (848991022 per la telefonia e 848991099 per Internet ) niente scatto alla risposta, da rete fissa costo pari ad un urbana e dal mobile secondo il profilo tariffario.

Non mancano nemmeno le solite Telecom (50 cent dal fisso e secondo il profilo tariffario per il mobile) e Wind a 50 da rete fissa.
Si rischia quindi un anomalia tutta italiana come quella dei costi di ricarica appena aboliti.

Consiglio?
Bloccarli al fine di evitare dolorosi salassi sulla bolletta dovuti ad utilizzi da parte di chi ha accesso alla linea, oppure armarsi di pazienza ed aspettare: qui la cosa si fa lunga!

  • shares
  • Mail