Partite IVA: nuove aperture ancora in calo a giugno

-3,8% rispetto a un anno fa. I dati dell'osservatorio del dipartimento delle Finanze del Mef.

Calano a giugno 2014 le aperture di nuove partite Iva secondo i dati diffusi dall'osservatorio del dipartimento delle Finanze (Mef). A giugno sono state aperte 38.311 nuove partite Iva per una flessione del 3,8% rispetto a dodici mesi fa.

La distribuzione per natura giuridica rileva che il 72,7% delle aperture riguarda le persone fisiche, il 20,7% le società di capitali, il 5,7% le società di persone e che la quota di "non residenti" e "altre forme giuridiche" è pari allo 0,8% del totale.

Facendo il confronto per ripartizione territoriale la stragrande maggioranza delle partite Iva aperte a giugno (il 41,7%) è localizzata al Nord, il 22,7% delle nuove aperture riguarda il Centro e il 35,4% Sud e Isole.

Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, il numero di nuove Partire Iva mostra un aumento nella provincia Autonoma di Trento (+5%), in Sicilia (+2,7%) Abruzzo (+2,5%) e Campania (+1,2%), mentre la riduzione del numero di aperture è relativa a tutte le altre regioni d'Italia e soprattutto in Valle d’Aosta (-29,6%), nella provincia Autonoma di Bolzano (-15,6%) e in Molise (-15%).

La classificazione per settore produttivo conferma il commercio sul gradino più alto del podio delle nuove aperture, con un numero di partite Iva pari al 24,5% del totale. Seguono le attività professionali con il 13,1% di aperture e il settore delle costruzioni con il 9,4%.

Partitei Iva in calo 2014

  • shares
  • Mail