New York Times: l'Eurozona rischia una nuova recessione

L'ex segretario al Tesoro Usa Summers: l'Europa rischia una secolare stagnazione.

Passati ormai sei anni dall'inizio della grande crisi prima finanziaria e poi economica che dagli Usa è passata dall'altra parte dell'Atlantico:


"l'Europa sta affrontando una nuova frenata con poche nuove idee sul tavolo per far ripartire la crescita e con sempre maggiori divisione interne sull'austerity e le sue politiche".

Così si legge in un articolo del New York Times che riporta i giudizi di economisti e nomi illustri della politica, da Jean Paul-Fitoussi a Larry Summers, l'ex segretario al Tesoro Usa e consigliere del presidente Barack Obama.

Mentre l'economia USA sta rimbalzando - sostenuta da oltre un lustro di politica monetaria non convenzionale e ultra espansiva, qualcuno direbbe aggressiva, della Fed - il Vecchio continente:

"si muove in direzione opposta".

Secondo alcuni analisti l'area euro potrebbe essere diretta verso una nuova e completa fase recessiva dell'economia. Dice Summers:

"L'Europa rischia una secolare stagnazione. Le probabilità che nella zona euro possa materializzarsi una crescita rapida e ragionevole sono poche".

La Bce - nonostante la ferma opposizione di Berlino - ora sembra più decisa ad agire contro la bassa inflazione con un allentamento quantitativo in stile Federal Reserve, visto che l'indice dei prezzi al consumo in Europa è sceso ai minimi dal 2009 e lo spettro deflazione rischia di tramutarsi in realtà.

Urge quindi:

"un cambiamento di direzione nelle politiche per avitare una situazione con conseguenze potenzialmente preoccupanti per la società e la politica"

secondo Fitoussi.

New York Times' Quarterly Profits Falls 58 Percent

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail