Bankitalia: indice Eurocoin ai minimi da un anno

L'indicatore fornisce una valutazione sintetica del quadro economico congiunturale nell'eurozona.

L'indice Eurocoin elaborato dalla Banca d'Italia in collaborazione con il CEPR (Centre for Economic Policy Research) cala a settembre a 0,13 da 0,19 del mese di agosto, per quello che è il terzo calo consecutivo e il livello più basso da un anno a questa parte.

A settembre dell'anno scorso l'Eurocoin era tornato positivo per la prima volta dopo due anni mentre la miglior performance del 2014 la si è avuta nel mese di aprile (0,39).

In un comunicato emesso da Palazzo Koch, i tecnici di Bankitalia spiegano che per il dato di settembre:

"l’indicatore ha risentito, oltre che del nuovo calo della fiducia di famiglie e imprese, anche delle deboli condizioni del ciclo industriale e del rallentamento del commercio estero".

Ha risentito cioè di tutti quei dati macroeconimici che ci ricordano come l'Italia si avvii a concludere il terzo anno di fila di recessione, per un ripresa che dalle nostre parti sembra sempre più una chimera e con un premier che ancora a fine luglio pronosticava una crescita del Pil a fine anno dell'1% (!).

L'indice Eurocoin dà in tempo reale una stima sintetica e tempestiva della congiuntura economica nell'eurozona, le indicazioni in tal senso sono fornite in termini di tasso di crescita trimestrale del Prodotto interno lordo al netto delle componenti più erratiche quali possono essere i fattori stagionali, gli errori di misura e volatilità di breve periodo.

  Bankitalia euro-coin

  • shares
  • Mail