Nuove sinfonie di risparmio amministrato: il portafoglio è mobile secondo Banca Intesa

Fondi di investimento flessibili Investire o non investire questo il dilemma…ma soprattutto in cosa investire e con quali rischi? Se la scelta obbligata tra azioni e fondi obbligazionari ha spesso scoraggiato i risparmiatori più indecisi e meno informati, arriva da Banca Intesa una terza via che sembra ben coniugare le scelte di investimento più azzardate ma anche più redditizie con lo scrupoloso investimento in risparmi "sicuri".
Si chiama Intesa Target e rientra nella categoria dei fondi non armonizzati "che ragionano", una gallina dalle uova d'oro che promette una soluzione di investimento mista e flessibile in relazione all'orizzonte temporale prescelto. La logica sottostante prevede da un lato l'abbassamento del margine di rischio con l'appropinquarsi della scadenza dichiarata: 10, 15 o 20 anni e dall'altro una flessibilità gestionale del 20% sulla destinazione del patrimonio in fondi chiusi di investimento o in fondi speculativi.

Il portafoglio è mobile sì, ma non qual piuma al vento, i mercati di riferimento vengono infatti meticolosamente scelti in relazione alla data del riscatto: se per i primi anni si opterà per alti e rischiosi investimenti nell'azionario si passerà gradualmente nel lungo periodo a obbligazioni e strumenti monetari più tranquilli, con l'obiettivo di consolidare i risultati positivi ottenuti.

Arriva anche in questo caso dall'oltre Manica il nuovo fondo flessibile che nel mondo anglosassone sembra aver già spopolato contagiando anche l'investitore italiano sempre più propenso ad investimenti sul lungo periodo con una precisa gestione del rischio.

Come funzionano i fondi di Intesa Target?

Hanno una gestione multimanager e possono essere sottoscritti sia in un'unica soluzione con un investimento minimo di 250 mila Euro o tramite piani di accumulo con tagli da 50 mila Euro. Nel secondo caso l'ingresso rateale permette un graduale inserimento nel mercato dei titoli garantendo l'ottimizzazione della liquidità. Per quanto riguarda i costi di gestione il risparmiatore-investitore sosterrà costi annuali decrescenti nel tempo compresi tra l'1 e il 2%.

Secondo un'utile scheda del Sole 24 Ore i possibili beneficiari di questo fondo flessibile possono essere individuati tra investitori che intendano programmare i propri obiettivi futuri su scadenze definite mentre si sconsiglia questa opzione di investimento a chi intenda far capitalizzare il proprio denaro su orizzonti temporali brevi o intenda localizzare geograficamente o settorialemnte la propria scelta di investimento.

  • shares
  • Mail