Visco: "il credito all'economia reale si contrae ancora"

Il numero uno di Bankitalia è intervenuto alla conferenza sul Fiscal compact di stamattina presso la Camera dei deputati: "importante che il finanziamento alle imprese provenga in misura crescente dai mercati dei capitali".

Il governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco intervenendo stamane alla conferenza sul Fiscal compact alla Camera rilancia l'allarme credit cruch in Italia: ottenere un prestito per famiglie e aziende rimane impresa ardua.

"Il credito all'economia continua a contrarsi in più paesi, tra cui l'Italia; la dispersione delle condizioni di costo è ancora significativa: è importante che il finanziamento alle imprese provenga in misura crescente dai mercati dei capitali"

in modo da rendere il sistema meno dipendente dal credito bancario.

Le banche italiane, ha proseguito Visco, devono essere pronte a eventuali ricapitalizzazioni anche se nel nostro Paese come in Europa sono stati raggiunti "importanti risultati" sul fronte del rafforzamento del capitale degli istituti di credito.

In Italia:

"grazie a questi interventi le banche potranno far meglio fronte alle eventuali necessità di rafforzamento risultanti dall'esercizio" degli stress test della Banca centrale europea sulle banche italiane."

Secondo il numero uno di Palazzo Koch gli stress test sulle banche saranno positivi per l'economia:

"L'esercizio di valutazione delle banche e la via della vigilanza unica europea, aumentando la trasparenza sui bilanci dei principali intermediari dell'area Euro, avranno un effetto positivo sul finanziamento bancario dell'economia. (…) ne risulterà rafforzata la capacità delle banche dell'area dell'Euro di assecondare la maggiore domanda di credito che accompagnerà la ripresa economica".

Visco si è detto poi "molto fiducioso" sui risultati della prima asta TlTro della Bce:

"qualcuno ha detto che l'asta è stata deludente, ma bisogna guardare alla domanda e io sono molto fiducioso al riguardo"

ha aggiunto il governatore di Bankitalia.

G7 Finance Ministers' Meeting

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail