Indice Sentix di ottobre ancora in calo: probabile recessione tecnica nell'Eurozona

Il Sentix, termometro del morale degli investitori dell'eurozona, è ai minimi da maggio 2013.

Il clima di fiducia nell'eurozona secondo l'indice Sentix, che misura la fiducia degli investitori nel mese corrente, è calato per il terzo mese consecutivo, facendo presagire che Eurolandia potrebbe entrare in una fase di recessione tecnica (due trimestri consecutivi di pil negativo).

Il Sentix, termometro del morale degli investitori nella zona euro, a ottobre 2014 cala a -13,7 da -9,8 del mese precedente, ai minimi da maggio 2013, per una lettura inferiore alle previsioni dell'agenzia Reuters, pari a -11,5.

Il sotto indice del Sentix relativo alle aspettative è sceso a -7,3 a ottobre da -2,5 di settembre.


"Mentre le aspettative erano appena sotto lo zero a settembre, ora sono chiaramente nel territorio negativo e questo significa che una recessione tecnica nella zona euro è anche più probabile"

si legge in una nota Sentix.

"E' evidente che né la retorica né le misure della Banca Centrale Europea sono state in grado di migliorare le aspettative degli investitori sull'economia questo mese".

si spiega ancora nel comunicato.

Se L'Europa non ride, può invece abbozzare un sorriso la Grecia, che dell'eurozona fa parte: dopo una recessione lunga 6 anni il pil greco crescerà quest'anno dello 0,6% e nel 2015 dovrebbe salire addirittura fino al 2,9% secondo le stime di bilancio presentate stamattina in parlamento dal vice ministro delle Finanze ellenico, Christos Staikouras.

Il governo greco ha fatto sapere anche che è giunta l'ora che vengano allentate le misure di austerity decise dalla troika (UE, BCE, FMI) a carico del Paese per ripagare i creditori internazionali che hanno prestato ad Atene 240 miliardi di euro negli ultimi, difficilissimi, anni.

Indice Sentix eurozona

  • shares
  • Mail