Total: morto il CEO de Margerie in un incidente aereo a Mosca

L'Ad di Total Christophe de Margerie, 63 anni, è morto nella notte in un incidente aereo all’aeroporto Vnukovo di Mosca. Era in azienda dal 1974. In borsa titolo giù di oltre l'uno per cento.

    Aggiornamento ore 16:30. L'avvocato dell'autista del mezzo spazzaneve che sarebbe entrato in collisione con il jet privato del Ceo di Total de Margerie all'aeroporto di Vnukovo dice che il suo assistito non era affatto ubriaco al momento dell'impatto. Il legale ha sostenuto che l'autista: "non beve assolutamente alcolici perché soffre di una malattia cardiaca cronica e lo possono confermare sia i medici che i parenti". Mentre si attende l'esito degli esami sulla scatole nere del jet, tra le cause dell'incidente mortale sono al vaglio anche un errore umano dei piloti, dei controllori di volo e la scarsa visibilità.

L'amministratore delegato della compagnia petrolifera francese Total, Christophe de Margerie, è morto ieri in un incidente aereo che sarebbe stato causato da un errore umano: il jet sul quale viaggiava si è scontrato con un mezzo spazzaneve durante il decollo dall'aeroporto di Vnukovo a Mosca.

A dare la tragica notizia la società e i funzionari aeroportuali russi. Il Ceo (Chief executive officer) di Total si trovava nella capitale russa perché aveva partecipato a un incontro, a porte chiuse, tra degli investitori stranieri e il premier russo Dmitri Medvedev.

A proposito della sanzioni economiche occidentali decise contro la Russia a seguito della crisi Ucraina, l'Ad de Margerie si sarebbe detto contrario secondo quanto era trapelato già ieri sera.

Il presidente francese Francois Hollande stamattina ha detto che:

"Christophe de Margerie ha difeso con talento l'eccellenza e il successo all'estero della tecnologia francese".

Lo scontro mortale è avvenuto pochi minuti prima della mezzanotte di ieri, ora di Mosca. Christophe-Gabriel-Jean-Marie Jacquin de Margerie viaggiava su un Dassault Falcon che doveva arrivare a Parigi. Nell'incidente sono morti altri tre cittadini francesi, membri dell'equipaggio che erano a bordo del velivolo, un Falcon 50 che nell'impatto si è completamente carbonizzato.

Le scatole nere sono già state individuate dalle autorità russe che collaboreranno con quelle francesi. Mosca ha aperto un'inchiesta per "Violazione delle norme di sicurezza e delle operazioni di traffico aereo, causando la morte di due o più persone per negligenza" ai sensi dell'articolo 263 del codice penale russo.

La portavoce dell'aeroporto di Vnukovo ha spiegato che dopo lo scontro con la macchina della neve, l'aereo ha preso fuoco, ma non c'è stata esplosione e che il conducente del veicolo spazzaneve, che era in stato di ebbrezza, è rimasto gravemente ferito. A parte questo non si escluderebbe però allo stato nemmeno un errore dei controllori del traffico aereo.

Total intanto ha fatto sapere all'agenzia Reuters che il cda della compagnia si riunirà prima possibile e che già nelle scorse ore si è tenuta una riunione di emergenza. Il titolo di Total alla borsa di Parigi ha aperto la seduta odierna in ribasso di oltre l'1% per arrivare a perdere dopo i primi scambi il 2,2%. Secondo Cnbc i papabili alla successione di de Margerie sono Philippe Boisseau, che guida la divisione nuove energie, e Patrick Pouyanne, a capo del settore raffinazione della compagnia petrolifera.

FRANCE-POLITICS-ECONOMY-DE MARGERIE

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail