La Fed chiude il quantitative easing, stop agli aiuti all'economia

Cambio di rotta nella politica monetaria della banca centrale statunitense, fine degli aiuti a pioggia all'economia, ma i tassi per ora rimangono al minimo storico.

Come previsto dai mercati la Federale Reserve, la banca centrale Usa, chiude il suo programma di stimolo monetario all'economia attraverso il massiccio acquisto di bond del Tesoro Usa e titoli con sottostanti immobiliari.

Fine del quantitative easing quindi dopo sei anni di iniezioni di liquidità che fino a qualche tempo fa fa viaggiavano nell'ordine degli 85 miliardi di dollari al mese. In tutto la Fed ha immesso nel sistema economico oltre 3.000 miliardi di dollari.

L'annuncio del cambio di politica monetaria, ampiamente atteso, è arrivato ieri dopo la riunione del Fomc, il braccio esecutivo della Federal Reserve, al termine di un vertice di due giorni. Visto il miglioramento dell'economia e del mercato del lavoro, la Federal reserve sostiene che il costo del denaro va mantenuto si livelli attuali, fra lo zero e lo 0,25%: ancora nessun rialzo dei tassi di interesse di riferimento che rimangono al loro minimo storico e ci rimarranno "per un considerevole periodo di tempo".

Il programma di allentamento monetario aveva preso il via nel 2008 quando alla guida della Federal Reserve c'era Ben Bernanke. Avviato il tapering (riduzione), a dicembre scorso, gli acquisti mensili erano progressivamente scesi da 85 miliardi di dollari fino ai 15 miliardi del mese scorso. Il Fomc in un comunicato spiega che

"vi è stato un sostanziale miglioramento delle prospettive per il mercato del lavoro dall'inizio del programma di acquisti di asset in corso. Inoltre il Comitato continua a vedere una resistenza di fondo sufficiente per sostenere i progressi in atto nell'economia verso la massima occupazione".

Secondo i sostenitori delle politica monetaria super espansiva della Fed il quantitative easing ha permesso all'economia di rafforzarsi, riducendo il tasso di disoccupazione dal 10% del 2009 al 5,9% del 2014. Per i detrattori la fine degli aiuti a pioggia all'economia creerà serie turbolenze sui mercati finanziari, senza dimenticare il pericolo di bolle speculative.

Federal Reserve Board Chairman Janet Yellen Speaks At The Federal Reserve Bank of Boston

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail