Tasse, Grilli: riduzione possibile con la lotta all’evasione fiscale

Nessun rinvio del saldo IMU di dicembre e niente abbassamento delle tasse, almeno finché la lotta all’evasione fiscale non darà i frutti sperati. Dopo aver precisato ieri che il termine di pagamento della rata saldo dell'imposta sugli immobili rimane fissato al 17 dicembre, il ministro dell’economia Vittorio Grilli chiarisce oggi la posizione del governo su un’eventuale riduzione della pressione fiscale. Ospite alla Italy Conference di Milano stamattina il ministro ha puntato il dito contro gli evasori che sguazzano in Italia:

È inaccettabile il livello della nostra evasione fiscale, non solo in termini etici ma anche di aggiustamento di bilancio. Prevediamo di ridurre l'aliquota fiscale ma serve una base imponibile più alta e per questo dobbiamo combattere l'evasione con tutti gli strumenti a disposizione.

Per abbassare le tasse c’è da recuperare base imponibile, quindi beccare gli evasori fiscali che per il 70% degli italiani meritano di andare in carcere. L’evasione fiscale nel nostro paese vale, secondo le stime più al ribasso, 120 miliardi di euro all’anno. Secondo altri esperti sono 250-275 i miliardi sottratti al fisco. Grilli ha poi ricordato che a causa della situazione generale dei conti pubblici non bisogna rallentare:

nell'opera di riforme e di stabilizzazione della spesa pubblica.



C’è da stare:

sempre attenti a non deviare il percorso che abbiamo cominciato.

Foto © TMNews

  • shares
  • Mail