Natale: spesa a tavola +2% a 2,35 miliardi

Quasi nove italiani su dieci secondo l'indagine Coldiretti/Ixe' hanno passato la festa a casa con parenti o amici: trionfo del made in Italy a tavola.

A Natale Coldiretti registra un aumento della spesa a tavola del 2% rispetto all'anno scorso, per un totale di 2,35 miliardi di euro spesi. La tendenza al ribasso nei consumi alimentari degli italiani sembra arrestarsi con la spesa per cenone e pranzo di Natale che ha fa un discreto balzello rispetto allo stesso periodo del 2013. Se le previsioni di ripresa nei consumi alimentari nel 2015 saranno confermate però è ancora presto per dirlo.

Quasi nove italiani su dieci, l'87 per cento dei connazionali, secondo un'indagine Coldiretti/Ixe' hanno passato il Natale a casa con parenti o amici, ma il vero protagonista a tavola è stato il made in Italy, con i cibi esotici e fuori stagione che sono quasi scomparsi lasciando il posto a bollito, pollo arrosto, cappelletti in brodo, pizze rustiche, leccornie dolci fatti in casa, a seconda delle varie e specifiche tradizioni regionali.

Del resto il tempo trascorso ai fornelli per la preparazione delle pietanze della tavola della feste è stato in media di 3,5 ore. Coldiretti ha stimato una spesa di 900 milioni di euro per pesce e le carni e salumi, di 400 milioni di euro per spumante, vino e altre bevande, di 400 milioni di euro per i dolci (panettone e pandoro in primo luogo), altri 350 milioni di euro per ortaggi, conserve, frutta fresca e secca, 200 mln per pasta e pane e 100 milioni di euro per formaggi e uova.

Questo Natale solo l'8 per cento degli italiani è andato a mangiare al ristorante mentre il 3 per cento ha preferito recarsi in agriturismi, percentuale in crescita rispetto all'anno scorso.

spesa in tavola Natale 2014

  • shares
  • Mail