Consumi, Confcommercio: lieve recupero a novembre ma il trend resta negativo

Sul fronte della fiducia le famiglie non mostrano segnali positivi così come le imprese.

Consumi in lieve recupero a novembre secondo Confcommercio il cui indice relativo mostra una crescita dello 0,2% rispetto ad ottobre ma un calo dello 0,3% su base annua.

L’indicatore dei Consumi Confcommercio (ICC) denota che la fase di lievissima ripresa dei livelli di consumo da parte delle famiglie prosegue pur inserendosi in un quadro congiunturale difficile che non appare idoneo a supportare dinamiche più sostenute della domanda nei prossimi mesi.

Sul fronte della fiducia le famiglie non mostrano segnali positivi, c'è anzi un ulteriore peggioramento, a dicembre 2014, del sentiment dei consumatori, nonostante il periodo di festa.

Da parte delle imprese poi non ci si aspettano significativi miglioramenti del contesto economico nel breve periodo, come si evince dagli sconfortanti dati sulla produzione industriale di fine 2014, senza apprezzabili impulsi di inversione del trend non si può sperare in una crescita.

La recessione dell'economia e la stagnazione dei consumi, con un livello dei prezzi che sfiora la deflazione, fa il paio con l'aumento della disoccupazione generale arrivata al 13,4% a novembre mente quella giovanile è oltre il 43,9%. Nuovi picchi storici.

Con il peggioramento dei livelli occupazionali le ore autorizzate di cig (cassa integrazione guadagni) hanno fatto segnare una consistente riduzione rispetto allo stesso mese del 2013: -26,9%, dato che è la sintesi di una flessione per tutti i settori. Rispetto ai primi undici mesi del 2014 la diminuzione è stata del 6,1%, a tale dinamica fa eccezione solo l'andamento della cig straordinaria (+21,7%).

Consumi Novembre confcommercio

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail