Creo Famiglia: il prestito in versione famiglia di Poste Italiane

Prestito Creo Famiglia Anche quest'anno Poste Italiane dedica la sua attenzione alle famiglie predisponendo un prestito per chi è in procinto di sposarsi oppure se si è sposato o ha avuto un figlio da meno di un anno, a condizioni vantaggiose rispetto al tradizionale Prestito BancoPosta: il TAN è infatti solo del 7,00% mentre il TAEG al 7,24%.

Un prodotto realizzato in collaborazione con Deutsche Bank disponibile in 9.000 uffici postali fino al 31 luglio 2007 che potrà essere richiesto dai lavoratori dipendenti che abbiano disposto l’accredito dello stipendio sul conto BancoPosta e dai liberi professionisti, correntisti BancoPosta da almeno sei mesi.

Le famiglie dovranno presentarsi agli sportelli abilitati con, oltre alla consueta documentazione prevista per il Prestito BancoPosta (documento di identità, codice fiscale e documento reddituale), la seguente documentazione:


  • per gli sposi: certificato di pubblicazione o di matrimonio (entro un anno dall'evento),

  • per i genitori: certificato di nascita (entro un anno dall'evento)

L’importo finanziabile, secondo quanto riferisce il Gruppo Poste Italiane, va da un minimo di 1.500 euro a un massimo di 15.000 euro, mentre la durata varia da 12 a 84 mesi, ed il rimborso avviene con addebito mensile sul conto BancoPosta. Non sono previste spese di “istruttoria” della pratica, di incasso rata e per l’invio annuale delle comunicazioni. Per maggiori informazioni è possibile chiamare il Call Center, al numero gratuito 803 160, oppure consultare il sito Internet www.poste.it.

  • shares
  • Mail