Bankitalia: debito pubblico sale a 2.134,9 miliardi nel 2014 (+62 mld in un anno)

Tra il 2010 e il 2014 il contributo italiano al sostegno finanziario ai paesi dell'eurozona è stato di oltre 60 miliardi di euro.

Debito pubblico italiano ancora in ascesa nel 2014, a fine anno il debito della amministrazioni pubbliche assommava a 2.134,9 miliardi di euro, +66,2 mld rispetto ai 12 mesi precedenti.

A rilevarlo è la Banca d'Italia 2013 con il bollettino diffuso questa mattina. Alla fine del 2013 il debito era uguale a 2.068,7 miliardi, pari al 127,8% del Prodotto interno lordo.

Nel confronto con novembre del 2014 il monte del debito ha mostrato una flessione in valore assoluto di 25,1 miliardi di euro. L'aumento del debito nel 2014 è risultato di poco superiore al fabbisogno, pari a 65,8 miliardi di euro.

I tecnici di Bankitalia spiegano che gli scarti e i premi di emissione hanno avuto un effetto di contenimento del debito pubblico per 8,7 miliardi, compensando quasi del tutto l'aumento causato dalla crescita delle disponibilità liquide del Tesoro (8,6 miliardi) e dalle variazioni dei cambi (0,5 miliardi). Per quel che riguarda il fabbisogno, ha influito per 4,7 miliardi il sostegno finanziario ai paesi dell'area euro, per 13 miliardi veicolati nel 2013.

Nei cinque anni che vanno dal 2010 al 2014 il contributo italiano al sostegno finanziario ai paesi dell'eurozona è stato pari a 60,3 miliardi di euro. Tra i prestiti concessi, quelli bilaterali alla Grecia per 10 miliardi nell'ambito del primo programma di aiuti al paese ellenico, mentre il contributo al capitale dello European Stability Mechanism (Esm) è stato di 14,3 miliardi (2,9 mld solo nel 2014).

La quota italiana degli aiuti erogati dallo European Financial Stability Facility (Efsf) è stata pari a 36 miliardi (1,8 solo nel 2014). Di questi 27,2 miliardi sono stati concessi ad Atene nell'ambito del secondo programma di aiuti, poi 5,2 al Portogallo e 3,5 mld all'Irlanda.

Guardando alla ripartizione per sottosettori, il debito delle amministrazioni centrali è salito in un anno di 75,6 miliardi, a quota 2.035,6 mld, quello delle amministrazioni locali è sceso invece di 9,4 miliardi, a 99,2 mld, e il debito degli enti di previdenza è rimasto in sostanza stabile.

 Bankitalia debito pubblico 2014

  • shares
  • Mail