Il TFR in busta paga non è conveniente, ecco perché

La liquidazione anticipata fa aumentare il reddito Isee andando a influire negativamente sul sistema agevolato delle tasse e tariffe locali. Uil: batosta da 330 euro per i redditi medi.

Il Tfr in busta paga voluto dal governo Renzi secondo uno studio della Uil non è conveniente per il lavoratore. Perché si pagano più tasse e si può perdere il diritto alle prestazioni sociali agevolate, alle detrazioni fiscali e agli assegni familiari.

Come funziona. Da marzo 2015 a giugno 2018 il lavoratore può scegliere di ricevere la quota di Trattamento di fine rapporto mensile direttamente in busta paga. Fatta la scelta di prendere il Tfr anticipato questa è irrevocabile fino a giugno 2018.

Dalla Uil spiegano che chi opta per la liquidazione anticipata sarà penalizzato sulla propria situazione reddituale, come fa notare il segretario Confederale del sindacato Guglielmo Loy.

Il Tfr in busta paga infatti fa aumentare il reddito Isee andando a influire negativamente sulle agevolazioni previste dalla legge per il pagamento delle tasse e delle tariffe locali, dalle mense scolastiche agli asili nido fino alle tasse universitarie per intenderci.

In soldoni con un Isee pari a 12.500 euro, a Milano la tariffa per l'asilo nido comunale è di 103 euro mensili, con un Isee che sale di solo un euro, a 12.501, la tariffa cresce fino a 232 euro mensili, ben 129 euro in più ogni 30 giorni.

A Roma invece la tariffa da pagare per la mensa scolastica se si ha un Isee di 12.500 euro è di 50 euro mensili, con un Isee di 12.501 euro il costo aumenta sino a 54 euro mensili, quattro euro in più al mese che in un anno fanno 48 euro.

Sempre secondo i calcoli della Uil per un reddito medio di 23.000 euro annui l'anticipo del Tfr in busta paga costerà tasse in più e sgravi in meno che potranno arrivare a 330 euro in più all'anno per il contribuente.

Secondo Bankitalia inoltre il Tfr in busta paga può essere solo una misura temporanea perché mette le pensioni dei lavoratori a basso reddito a rischio.

 busta paga marzo 2014

  • shares
  • Mail