Il Quantitative easing di Draghi non entusiasma le Borse

Il bazooka di Draghi al via da oggi. La Bce ha comprato tra gli altri titoli di Stato tedeschi, ma borse fiacche anche per i timori su Grecia e prossime mosse della Fed.

Il lancio, oggi, del Quantitative easing della Bce, l'acquisto di titoli di Stato da parte dell'Eurotower, per ora non entusiasma affatto le borseeuropee, che sembrano più preoccupate per l'evolversi della grana Grecia (tra piano di riforme insufficiente e Grexit) e dai timori che la la Fed Usa rialzi a breve il costo del denaro negli States in scia agli ultimi dati macro che certificano la piena ripresa dell'economia americana.

Andamento Borse Ue. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib poco prima di di mezzogiorno gira sulla parità, a -0,02%, mentre la Borsa di Madrid perde lo 0,62%, Parigi va giù dello 0,69%, Londra dello 0,59% e Francoforte 0,48%. L'osservato speciale Atene cede il 3%. Pesano anche i dati della bilancia commerciale e della partite correnti in Germania che sono al di sotto delle previsioni così come pesa il calo delle esportazioni tedesche del 2,1%.

Volgendo lo sguardo sui mercati asiatici la borsa di Tokyo ha chiuso la seduta di oggi 9 marzo a -0,95% dopo i dati su Pil giapponese sotto le stime che nel quarto trimestre 2014 fa segnare -0,7%. In negativo anche le borse valori di Sidney (-1,31%), Seul (-1%) e Hong Kong (-0,13%) che comunque è ancora aperta. Solo Shanghai chiude sugli scudi (+1,89%) a traino dall'aumento delle esportazioni cinesi negli Usa a febbraio (+48,5%).

I futures su Europa e Usa sono negativi perché influenzati dal possibile incremento dei tassi della Federal Reserve Usa a giugno. Il mercato del lavoro americano a febbraio ha creato 295.000 posti di lavoro. I tempi sembrano maturi per una stretta monetaria, la prima dal 2008.

Sul mercato secondario invece l'avvio del bazooka di Draghi, appunto il QE, fa scender il tasso del Btp decennale del Tesoro a 1,28% dall'1,31% dei primi scambi di oggi con la Bce ha iniziato ad acquistare tra gli altri titoli di Stato tedeschi e italiani. Lo spread tra Btp e Bund sale a 94 punti base a seguito del calo del tasso del Bund di 5 punti base allo 0,34%.

Mario Draghi QE

  • shares
  • Mail