Produzione industriale gennaio, Istat: -0,7% sul mese, -2,2% sull'anno

Sotto le attese. Le previsioni indicavano aumenti dello 0,2% sul mese e dello 0,1% su base tendenziale.

La ripresa che stenta a farsi viva, se non negli annunci del governo, si riflette negli ultimi dati macro sulla produzione industriale diffusi oggi dall'Istat relativi a gennaio.

L'indice destagionalizzato nel primo mese del 2015 è sceso dello 0,7% sul base congiunturale, cioè sul mese precedente, quando era salito dello 0,4% su base mensile.

Un passo indietro dunque, e non piccolo, che fa capire quanto sia ancora fragile e di là da venire la ripresa del settore.

L'indice sulla produzione industriale elaborato dall'Istat e corretto per gli effetti di calendario mostra una diminuzione del 2,2% su base tendenziale (rispetto a gennaio 2014) dal +0,1% registrato nel precedente dicembre quando c'era era stata la prima variazione positiva dopo interrotto cinque cali consecutivi.

L'Istat spiega poi che nella media del trimestre novembre-gennaio la produzione è aumentata dello 0,1% rispetto al trimestre precedente.

L'indice destagionalizzato ha variazioni congiunturali positive nei comparti dell'energia (+0,5%) e dei beni di consumo (+0,1%) ma sono in flessione i beni strumentali (-1,8%) e i beni intermedi (-0,2%).

Su base annua gli indici corretti per gli effetti di calendario a gennaio 2015 fanno segnare caliin tutti i comparti, dai beni intermedi (-2,8%), all'energia (-2,7%) fino beni di consumo (-2,0%) e a quelli strumentali (-0,9%).

Per settori di attività economica sempre a gennaio i comparti con i maggiori aumenti tendenziali sono quelli della fabbricazione di mezzi di trasporto (+16,1%, con un boom del 35,9% per le auto), di computer, prodotti di elettronica ed ottica, apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi (+4,3%) e delle altre industrie manifatturiere, riparazione e installazione di macchine ed apparecchiature (+4,3%).

Le contrazioni più rilevanti si hanno invece nei settori della metallurgia e fabbricazione di prodotti in metallo (-8,1%) salvo macchine e impianti, e delle industrie tessili, di abbigliamento, pelli e accessori (-5,7%) e della fabbricazione di macchine e attrezzature n.c.a. (-5,0%).

produzione industriale gennaio 2015

  • shares
  • Mail