Cartelle Equitalia notificate per posta? Sono nulle

La Ctr del Lazio: inesistenza giuridica della notificazione per posta delle cartelle esattoriali. L'intimazione è nulla.

La cartella esattoriale di Equitalia notificata per posta è nulla, poiché la notificazione va eseguita sempre con l’intermediazione di un soggetto abilitato dalla legge.

L'invio diretto per posta della cartella da parte di Equitalia è quindi un'operazione illegittima, quindi è come se la cartella non fosse mai arrivata, inesistente dal punto di vista giuridico. A stabilirlo, con la sentenza numero 938/39/15, è stata la Commissione tributaria regionale (Ctr) del Lazio lo scordo febbraio.

Si tratta di nullità della cartella per inesistenza della notifica che può essere fatta valere in caso di impugnazione di un atto successivo, come chiarito dal giudice tributario di secondo grado.

ItaliaOggi riporta che nel caso in esame il contribuente aveva impugnato delle intimazioni di pagamento, annullate dalla Commissione tributaria regionale, la quale aveva ribaltato la decisione di primo grado assunta dalla Commissione tributaria provinciale di Frosinone.

La Ctr ha ricordato come la Corte di cassazione non si sia mai espressa sulla mancata intermediazione nella notifica per posta di un soggetto abilitato alle notifiche, e che attenzione non è l’esattore.


Anche le modifiche normative sull'articolo 26 del dpr 602/73 sono coerenti secondo la Ctr del Lazio (sezione di Latina) con l’interpretazione che asserisce la nullità giuridica di notificazioni eseguite a mezzo posta senza soggetto abilitato dalla legge.

Equitalia  cartelle nulle per posta

  • shares
  • Mail