Swissleaks, da Jobim a Amado, novemila brasiliani hanno conti a Ginevra

Circa9 mila correntisti brasiliani, tra loro i nomi di molti personaggi dello spettacolo, come Jobim e Amado

Swissleaks, spuntano i nomi di 9 mila correntisti brasiliani. Tra loro, i nomi di molti personaggi celebri della musica, della letteratura e dello spettacolo, come il compositore Antonio Carlos Jobim e lo scrittore Jorge Amado.

Queste le recenti notizie sull'inchiesta giornalistica sulla maxi evasione fiscale realizzata con la conoscenza e l'incoraggiamento della banca multinazionale britannica HSBC tramite la propria controllata svizzera, HSBC Private Bank.
Personalità della politica, dello spettacolo, dello sport, ma anche dell’imprenditoria e persino del banditismo, queste avrebbero sottratto al fisco 180 miliardi di euro.

Nella lista dei correntisti della filiale svizzera di Hsbc, alcuni media brasiliani hanno rilevato i nomi di molte personalità dello spettacolo verde dorato. Gli archivi si riferiscono agli anni 2006 e 2007, quando molti conti già vennero chiusi, come nel caso di Jobim e Amado, deceduti rispettivamente nel 1994 e 2001. I loro familiari tuttavia negano che ci siano state operazioni illegali.

Un'inchiesta giornalistica condotta in Brasile dal sito UOL e dal quotidiano 'O Globo' ha rivelato che quasi novemila brasiliani hanno conti numerati nella filiale elvetica di Hsbc. Precisamente 8.667 clienti legati alla cultura, alla musica, al cinema, alla Tv sono proprietari di conti correnti in Svizzera. Secondo il quotidiano brasiliano, ci sono inoltre casi di persone che, attraverso alcune leggi come la Rouanet e il Fondo nazionale per la Cultura, hanno ricevuto fondi pubblici per lo sviluppo di attività artistiche. Non è possibile, però, stabilire una connessione tra il denaro raccolto e le risorse che circolava in conti bancari svizzeri.

Banks Fined £2bn By Regulators For Attempted To Manipulation Foreign Exchange Rates

 

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail